Anch'io!
Mini crescioni romagnoli

La ricetta è stata aggiunta alle mie ricette

Mostra le mie ricette

La ricetta è stata rimossa alle mie ricette

Mostra le mie ricette

Si è verificato un errore. Per favore riprova.

Ingredienti

Per l'impasto

500 g g Farina di grano tenero 00 Farina di grano tenero 00
100 g g Burro Burro
75 g g Latte Latte
(intero)
175 g g Acqua Acqua
12 g g Sale fino Sale fino
15 g g Lievito istantaneo Lievito istantaneo
0,5 Cucchiaini Cucchiaino Bicarbonato di sodio Bicarbonato di sodio

Per la farcia

250 g g Prosciutto crudo Prosciutto crudo
100 g g Rucola Rucola
250 g g Squacquerone Squacquerone
(oppure stracchino)
250 g g Mortadella Mortadella
(con pistacchi)
200 g g Formaggio spalmabile Formaggio spalmabile
q.b. q.b. Olio extravergine di oliva Olio extravergine di oliva

Mini crescioni romagnoli

Questa ricetta ti piace

Questa ricetta non ti piace

Errore. Riprova!

60 min
(0)

Preparazione

  1. Sopra un tagliere disporre la farina a fontana e formare con la mano un largo buco al centro; aggiungere sale, lievito, bicarbonato e burro, poi impastare con latte e acqua.
  2. Lavorare gli ingredienti fino a formare un impasto molto morbido. Il segreto è lavorare l’impasto il meno possibile perché – contando che dovrà essere tagliato – non deve essere elastico
  3. Una volta tirata la pasta, tagliarla in dischetti con un coppapasta
  4. Ottenuti i dischi, si può passare al ripieno: farcirne alcuni con crudo e Squacquerone e gli altri con mortadella e formaggio spalmabile
  5. Sigillare i bordi: prima facendo pressione con le dita e successivamente con i rebbi di una forchetta, facendo attenzione a non forare il crescione
  6. Far scaldare una padella antiaderente, regolandone bene la temperatura: questo perché i crescioni devono cuocere in un tempo adeguato. Cuocendoli a temperatura bassa - quindi lentamente - rischieranno di seccarsi ma, se cotti a temperatura troppo alta potrebbero rimanere crudi all'interno.
  7. Appoggiare uno o due crescioni nella padella, a seconda della dimensione, e lasciar cuocere qualche minuto. Controllare la cottura e girare i crescioni con l'aiuto di una paletta. Schiacciare i bordi con una forchetta o con la paletta, in modo che cuociano anche sul secondo lato: il crescione a questo punto si sarà gonfiato e da questo lato i bordi rimarranno sospesi rispetto al resto. Infine, per poter cucinare anche il lato più spesso, metterli in piedi e lasciar cuocere
  8. Servire i crescioni ben caldi: quelli con prosciutto e Squacquerone vanno accompagnati con la rucola